25 Flamerule

25 Flamerule, the Year of Lightning Storms (1374 DR)

Nel pomeriggio siamo stati assaliti da quello che subito sembrava un drago ma poi si è rivelato qualcos’altro: la testa sembrava quella di un drago blu ma il resto del corpo sembrava quello di una lucertola con sei zampe, dalla sua bocca scaturivano pericolosi fulmini, ma nonostante la sorpresa del suo attacco e la sua inaspettata velocità siamo riusciti ad abbatterlo senza troppi problemi.
Alla fine Jihh ha esaminato il corpo e ha ipotizzato un nome per la strana bestia: Behir, poi ha voluto prendersi un trofeo della preda: denti e scaglie, dicendo che questi oggetti potevano valere molti soldi se si sapeva a chi offrirli; maghi e alchimisti.
Dopo l’incontro con il Behir, Haravak ci ha lasciato rivelandoci, prima di lasciarci, di avere intravisto una breccia nelle mura del castello e che se avremmo dovuto entrarvi quello sarebbe probabilmente stata la via migliore.
Dopo qualche ora ci accampammo per la notte.

Pagina precedente | Diario di Dwimbar | Pagina Successiva

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License